Puoi fare gli auguri di Natale a chi non lo festeggia?

 

Gli ultimi giorni prima di Natale sono una corsa: ai regali, ai preparativi, agli appuntamenti. E la situazione in ambito lavorativo è la stessa (o peggio) perché è l’ultimo sprint finale prima di qualche giorno di pausa.

Così bisogna incastrare gli ultimi progetti da chiudere, le consegne, gli aperitivi con i colleghi, le cene aziendali. E non dimenticare i messaggi di auguri ai clienti.

Gli auguri di Natale ai clienti

Scrivere un messaggio di auguri ai clienti alla fine dell’anno è un momento che mi piace molto. Raccolgo le idee, ripenso ai tanti progetti curati nell’anno che sta finendo, alle comunicazioni che si sono susseguite e dedico del tempo alla scrittura di un messaggio personalizzato per ciascun cliente.

La gratitudine non deve essere sottovalutata. Se un cliente ha scelto te e continuate a collaborare da un po’ di tempo, dedicargli un messaggio di auguri per le feste natalizie vi avvicina ancora di più. Puoi farlo per email o magari con una cartolina stampata e un bel messaggio scritto a mano.

E chi non festeggia il Natale?

Se hai clienti all’estero forse temi di non rispettare le differenze culturali perché magari non festeggiano il Natale. Del resto ci sono usanze e tradizioni diverse a seconda delle culture. Ad esempio:

  • In Giappone si punta sul lato commerciale della festa. Si fanno regali e non manca la versione nipponica di Babbo Natale, chiamato Santa Kurohsu e raffigurato con un paio di occhi anche sulla nuca. La figura è ispirata a un monaco buddista di nome Hoteiosho che porta regali ai bambini che si sono comportati bene e che ha un paio di occhi sulla nuca per controllare meglio il loro comportamento.
  • In Arabia Saudita non è permesso il culto pubblico di religioni diverse da quella islamica, quindi le decorazioni e gli addobbi natalizi non sono ammessi.
  • In Cina la festa più importante è il Capodanno, che si festeggia per due settimane verso la fine di gennaio, a seconda del calendario lunare.

Non tutti celebrano il Natale secondo la tradizione cristiana, quindi potresti avere qualche indugio nel trasmettere gli auguri ai tuoi clienti stranieri perché temi di urtare la loro sensibilità.

Buone feste!

Per andare sul sicuro, puoi optare per un augurio che riguarda le feste di fine anno, senza specificare Buon Natale o Felice Anno Nuovo.

In generale questo periodo è considerato un momento di condivisione. In ogni angolo del mondo è l’occasione di incontrare chi non vedevi da tempo. Ci si riunisce, si festeggia insieme a parenti e amici e si cerca di riposare e addolcire la vita con la musica, un banchetto, un po’ di luce.

8 desideri di un traduttore freelance per Natale

Con l’arrivo del Natale e della fine dell’anno, tendiamo a fare un bilancio dei mesi passati sia sul piano personale sia su quello professionale.

Ti capiterà di leggere un po’ ovunque la lista dei propositi per l’anno nuovo, un modo di mettere per iscritto i propri obiettivi al fine di realizzarli.
Ma poi… chi si affanna a trascrivere i nuovi propositi, torna a rileggere la lista per verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati?

Una cosa è certa: un desiderio generico non si tradurrà automaticamente nel risultato sperato. Bisogna visualizzarlo e renderlo misurabile, circoscriverlo, esprimerlo in modo specifico e dettagliato.

Un esempio?
Se vuoi un fatturato più alto per la tua attività, tendi a pensare: “vorrei guadagnare di più”. Invece prova a dire “devo aumentare il fatturato di (*) euro”. Cioè: stabilisci una cifra. E poi datti da fare per realizzare l’obiettivo.

Sono tanti i desideri di un traduttore freelance: aspirazioni, sogni, obiettivi, ambizioni che si sovrappongono nella sua mente.

Ecco una breve (!) lista di desideri che il traduttore freelance vorrebbe realizzare. Magari la magia del Natale farà la sua parte…

  1. Ricevere una risposta alle email inviate ai potenziali clienti.
  2. Non avere problemi e bug al computer, alla connessione e al CAT tool.
  3. Trovare più clienti.
  4. Preparare preventivi che vengono confermati dai potenziali clienti.
  5. Avere un flusso di lavoro stabile.
  6. Ricevere puntualmente il saldo delle fatture da parte dei clienti.
  7. Gestire le consegne e le scadenze fiscali con più tranquillità.
  8. Vedere che gli altri hanno una maggiore consapevolezza del tuo lavoro.

Come vedi, si tratta di desideri piuttosto generici che accomunano un po’ tutti i traduttori.
Ma non credere che Babbo Natale li nasconda nel suo sacco e te li farà trovare sotto l’albero…

Wish for it. Work for it.

Come dice Enrica Crivello, sperare non basta. Bisogna agire.
Perché un grande spoiler ti attende al varco: se rileggi attentamente la lista, ti accorgerai che gran parte di questi desideri dipende da te, dal tuo atteggiamento, da ciò che fai in prima persona.
Nessuno può realizzare i tuoi obiettivi al tuo posto, né Yoda e neppure Babbo Natale.

Un sollecito di pagamento, una email di follow up, una telefonata al cliente, una conversazione con le persone a te vicine per spiegare (anche per l’ennesima volta!) in cosa consiste il tuo lavoro: sono piccoli gesti importanti che devi fare tu.

"Sempre per te non può essere fatto." (Yoda)

“Sempre per te non può essere fatto.” (Yoda)

 

Quali sono i tuoi desideri per Natale? Che cosa desideri trovare sotto l’albero?
E cosa aggiungeresti a questa lista?

6 citazioni di Natale per te

Il Natale è alle porte, i regali impacchettati, i messaggi di auguri spediti, i preparativi finali in corso. E per augurarti Buone Feste, ti lascio queste citazioni di Natale in cui riconoscerai qualcosa di te, ne sono certa. Leggile con calma e rifletti.

Citazioni di Natale per te

Ho sempre pensato al Natale come a un bel momento. Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono. L’unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori, solitamente chiusi.” (Charles Dickens)

A Natale tutte le strade conducono a casa.” (Marjorie Holmes)

Vorrei poter mettere lo spirito del Natale all’interno di un barattolo e poterlo tirare fuori mese per mese, poco alla volta.” (Harlan Miller)

Che cos’è il Natale? È tenerezza per il passato, coraggio per il presente, speranza per il futuro. È il fervido auspicio che ogni tazza possa strabordare di benedizioni eterne e che ogni strada possa portare alla pace.” (Agnes M. Pharo)

Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l’anno.” (Charles Dickens)

Alcuni suggerimenti per un regalo di Natale: perdono per un tuo nemico, tolleranza per un tuo avversario, il tuo cuore per un tuo amico, un buon servizio per un tuo cliente. Carità per tutti e buon esempio per i bambini. Rispetto per te stesso.” (Oren Arnold)

buon-natale-rl

Buon Natale a tutti!